Una ragazza adottata, dopo 20 anni scopre la verità riguardo ai suoi genitori

I genitori farebbero qualsiasi cosa per il bene dei propri figli. Una coppia di sposi del Michigan si è addirittura organizzata per adottare una bambina cinese e accoglierla nella propria famiglia come se fosse una figlia propria. Salutiamo Ken e Ruth Pohler, che hanno sempre avuto il desiderio di adottare un bambino. Al momento opportuno, si sono recati in Cina e hanno adottato la piccola Kati. Lei era stata abbandonata all’interno di un supermercato affollato insieme a una lettera.

adopting-a-child

La famiglia era molto felice della neonata. Un dettaglio interessante: quando Kati è stata trovata, aveva con se una piccola lettera. Non riuscivano a credere a quello che c’era scritto sopra: la moglie di Ken ce lo ha letto in lacrime.
Kati è cresciuta come una normale ragazza americana del Michigan, appassionata di sport e di musica. Tutti sapevano che era stata adottata, ma nessuno faceva domande inopportune al riguardo. All’età di 18 anni, la sua famiglia decise che era giunto il momento di raccontarle la sua vera storia. Infine, una sola domanda importante rimaneva senza risposta.

Ken e Ruth avevano un contatto (Anne) che fece delle ricerche per loro in Cina. Loro le diedero tutte le informazioni utili riguardo alla lettera che era stata trovata su Kati tanti anni fa. Restava solo una domanda: chi scrisse quella lettera e perché è così importante per Kati? All’età di 21 anni Kati decise che voleva conoscere tutta la verità riguardo al suo passato (stava andando a studiare in Spagna per un semestre). Ken e Ruth, anche se preoccupati per la reazione, alla fine decisero di dirglielo.

Kati sapeva che Ken e Ruth non erano i suoi genitori biologici, ma comunque restò colpita quando seppe la notizia. Ora aveva un motivo in più per cercare i suoi veri genitori. Ma chi potevano essere? Un piccolo passo indietro: è il 1995 e Qian Fenxiang e Xu Lida sono lieti di avere un secondo figlio. Purtroppo però, la povertà in Cina ha portato all’istituzione di una nuova legge che obbliga i genitori ad avere un solo ed unico figlio. Qian era incinta ormai da quasi un anno, quindi l’aborto non era più praticabile. La famiglia decise di nascondersi su una barca a circa 75 miglia di distanza dalla loro vera casa. Non potendo andare in ospedale, Qian partorì sulla barca. In seguito, i genitori, a causa della disperazione, furono spinti a fare una cosa molto triste. Leggilo alla pagina successiva.